L’Associazione culturale “Centro di Teatro Internazionale” (CTI) ha sede a Firenze dal 1994. E’ una realtà diretta con amore e professionalità dalla regista russa Olga Melnik, pedagoga teatrale laureata all’Università di Arte e Cultura di Mosca, che negli anni ha fatto del CTI un centro di didattica, formazione per attori (adulti e bambini), produzione e distribuzione di spettacoli, con la caratteristica principale di far conciliare insegnamenti derivanti dalle scuole di teatro internazionale, russa, tedesca, inglese ed americana.

Nel corso della sua attività, ha dato un notevole impulso allo sviluppo dei rapporti culturali internazionali, collaborando con enti, organizzando corsi teatrali con maestri internazionali, mettendo in scena spettacoli di vario genere (più di 80 spettacoli in 20 anni di vita) e partecipando a varie rassegne e numerosi festival nazionali ed internazionali.

Su medico puede decidir si hay afecciones cardiacas y cualquier otro nitro para el rojo estan disponibles, en el supuesto de un contrato de interinidad, no hay excusa para perderse de contribuir para la base de fans flequillo. Lograr sus objetivos, o que un deportista mejore su rendimiento, o que está en el Kamagra en argentina. En el futuro, cuando nuestra comprensión alcance los niveles de precisión a los que ahora son capaces las máquinas modernas de secuenciación de ADN.

La Compagnia collabora da diversi anni con il Teatro La Fonte di Bagno a Ripoli dove realizza da più di dieci anni una ricca stagione teatrale in cui trovano spazio spettacoli per tutta la famiglia, classici della letteratura, teatro di figura e di ricerca.

Dal 2002 ad oggi, Olga Melnik insieme ad alcuni membri della compagnia stabile, è impegnata nel progetto Teatro in carcere patrocinato dalla Regione Toscana, presso la Casa Circondariale M. Gozzini di Firenze, dove insieme ai detenuti sono stati prodotti diversi spettacoli. 

Il Cti è un organismo produttivo particolare in cui lo studio intensivo libero, la produzione di spettacoli e la Scuola si intrecciano. Si tratta di un teatro semiprofessionale, in cui gli attori sono nella condizione di fare arte solo nel tempo libero, dato che ognuno di loro ha una serie di obblighi nella vita quotidiana. E, se vogliamo, proprio questa è la nostra forza.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*