C’ERA UNA VOLTA IN GIAPPONE

Messinscena tratta dal racconto “La scena dell’inferno”
di
Ryūnosuke Akutagawa

 

Messinscena tratta dal racconto “La scena dell’inferno”
di
Ryūnosuke Akutagawa

 

«La raffinatezza giapponese è la più persuasiva che esista al mondo, poiché i mezzi attraverso cui si esprime sono i più puri, umili, naturali.»

Tema dello spettacolo

Con questo spettacolo il C.T.I. vuole rendere omaggio allo scrittore giapponese Akutagawa a 80 anni dalla sua scomparsa. Attraverso di lui  ci avviciniamo ad un Giappone per noi lontano sia geograficamente che culturalmente, con un linguaggio fatto di piccoli gesti, immagini cariche di simbolismi, un pudore ricco di sensualità e di l’umorismo leggero.

Lo spettacolo “C’era una volta in Giappone…” e` raffinato, ma semplice ed e` adatto anche ai bambini.

Nel Giappone del XVII secolo una vecchia serva è rimasta l’unica custode delle storie accadute nel palazzo del Signore di Horikawa, “un uomo così sorprendente che noi persone mediocri nemmeno possiamo immaginare”. Nel suo girovagare la serva si imbatte in una pietra tombale sulla quale il tempo ha cancellato il nome sopra inciso. Ma alla serva è sufficiente per iniziare a ricordare chi è li sotto sepolto. Inizia così il racconto della storia del paravento con la scena dell’inferno. Un racconto offuscato dalla memoria non sempre puntuale a tratti reso leggendario dalla visione di una serva affascinata dalla grandezza del suo padrone. A poco a poco tutto riprende vita ed è come tornare a quel lontano passato … ritroviamo il pittore autore della scena dell’inferno… ma come si chiamava… e quando il Signore di Horikawa commissionò l’opera del paravento… ma poi successe quell’episodio … ed un kimono rosso scatenò il male … e ci fu amore… e ci fu odio … e poi il fuoco … ed infine l’inferno!  L’inferno che ci avvolge col suo odore acre che ci lascerà il dipinto più vero che nessuno al mondo abbia mai potuto nemmeno immaginare.

Durata 80 min.

Larthia giapponese

Tema dello spettacolo

Con questo spettacolo il C.T.I. vuole rendere omaggio allo scrittore giapponese Akutagawa a 80 anni dalla sua scomparsa. Attraverso di lui  ci avviciniamo ad un Giappone per noi lontano sia geograficamente che culturalmente, con un linguaggio fatto di piccoli gesti, immagini cariche di simbolismi, un pudore ricco di sensualità e di l’umorismo leggero.

Lo spettacolo “C’era una volta in Giappone…” e` raffinato, ma semplice ed e` adatto anche ai bambini.

Nel Giappone del XVII secolo una vecchia serva è rimasta l’unica custode delle storie accadute nel palazzo del Signore di Horikawa, “un uomo così sorprendente che noi persone mediocri nemmeno possiamo immaginare”. Nel suo girovagare la serva si imbatte in una pietra tombale sulla quale il tempo ha cancellato il nome sopra inciso. Ma alla serva è sufficiente per iniziare a ricordare chi è li sotto sepolto. Inizia così il racconto della storia del paravento con la scena dell’inferno. Un racconto offuscato dalla memoria non sempre puntuale a tratti reso leggendario dalla visione di una serva affascinata dalla grandezza del suo padrone. A poco a poco tutto riprende vita ed è come tornare a quel lontano passato … ritroviamo il pittore autore della scena dell’inferno… ma come si chiamava… e quando il Signore di Horikawa commissionò l’opera del paravento… ma poi successe quell’episodio … ed un kimono rosso scatenò il male … e ci fu amore… e ci fu odio … e poi il fuoco … ed infine l’inferno!  L’inferno che ci avvolge col suo odore acre che ci lascerà il dipinto più vero che nessuno al mondo abbia mai potuto nemmeno immaginare.

Durata 80 min.

Rosso giapponese

Valentina Schiavi

 Larthia Galli Nannini

Vasco Bonechi

Samuele Batistoni

Leonardo Nuti

Leonardo Becucci

Gianni Monini

Fabio Deriu

Kimono

Vuoi assistere a una Prova Aperta dello spettacolo?

Durante questi incontri preparatori, possono capitare inconvenienti, situazioni straordinarie, e buffe; l’addetto ai lavori come l’allievo aspirante attore, avrà modo di osservare da vicino il processo creativo vissuto dalla compagnia. 

14 e 15 Maggio ore 21.00
16 Maggio ore 16.00

Intero 10 Euro
Ridotto 8 Euro

Domenica Biglietto ridotto per tutti i soci COOP

Via Roma, 368, 50012 Bagno A Ripoli FI
Ampio parcheggio gratuito

Trasporti pubblici:

23    –  

351 A – 

ventaglio

Il tuo invito a teatro ti aspetta!

Iscrivendoti alla newsletter riceverai il calendario della stagione teatrale
ABBRACCI
ed un invito valido per assistere ad uno dei nostri spettacoli in calendario con il 50% di sconto.

Banner Scuola Teatrale
Banner Contatti
Share this Post