Preghiera Commemorativa

Commedia amara in 2 atti

“La vita è un sogno per i saggi, un gioco per gli stolti, una commedia per i ricchi, una tragedia per i poveri.”

Tema dello spettacolo

Una storia semplice, profonda e tragica sul destino degli ebrei nella Russia/Ucraina zarista, sulla loro vita sopra la quale è passata la ruota sanguinaria dei pogrom del 1905.
Nello spettacolo si affrontano temi universali come la felicità, l’amore, la ricerca di Dio e il loro posto in questo mondo.
Preghiera Commemorativa è la storia, raccontata per mezzo di una recitazione spontanea e sentita, di una famiglia e di un popolo, del passaggio da una società patriarcale a una società paritaria, del salto da religiosità ad ateismo.
Il dramma di un padre che vede le figlie disubbidire alla sua volontà, di una moglie che perde la vita e di una persecuzione secolare che lo costringe a lasciare la sua terra.

La narrazione acquista forza e vivacità grazie al contrasto tra humour e pathos, mentre la rievocazione dei rituali ebraici, le musiche, gli attimi silenziosi che precedono o seguono i momenti importanti dell’azione scenica mantengono alta la tensione e riescono ad emozionare, che è in fin dei conti lo scopo del teatro.

 

Golda e Tevie

Tema dello spettacolo

Una storia semplice, profonda e tragica sul destino degli ebrei nella Russia/Ucraina zarista, sulla loro vita sopra la quale è passata la ruota sanguinaria dei pogrom del 1905.
Nello spettacolo si affrontano temi universali come la felicità, l’amore, la ricerca di Dio e il loro posto in questo mondo.
Preghiera Commemorativa è la storia, raccontata per mezzo di una recitazione spontanea e sentita, di una famiglia e di un popolo, del passaggio da una società patriarcale a una società paritaria, del salto da religiosità ad ateismo.
Il dramma di un padre che vede le figlie disubbidire alla sua volontà, di una moglie che perde la vita e di una persecuzione secolare che lo costringe a lasciare la sua terra.

La narrazione acquista forza e vivacità grazie al contrasto tra humour e pathos, mentre la rievocazione dei rituali ebraici, le musiche, gli attimi silenziosi che precedono o seguono i momenti importanti dell’azione scenica mantengono alta la tensione e riescono ad emozionare, che è in fin dei conti lo scopo del teatro.

 

 

ballo uomini

Tevje – Vasco Bonechi
Golda, sua moglie – Tiziana Fusco
Stepan – Gianni Monini
Menachem – Samuele Batistoni
Sergente – Matteo Facenna
“Peperoncino” – Fabio Deriu
Motl – Gianluca D’Indico
Oksana, moglie del sergente – Vera Striganova
Macellaio Leizer – Volf – Stefano Montefalchi
Figlie di Tevje: Francesca Catarzi, Ilaria Mulinacci, Romana Rocchino, Marina Meoni, Yelena Krylova, Claudia Callisto
Rivoluzionaria – Lucia Callisto
Rabbino – Ciro Bencivenga
Berta- Nina Melnik

 

golda e stepan

Vuoi assistere a una Prova Aperta dello spettacolo?

Durante questi incontri preparatori, possono capitare inconvenienti, situazioni straordinarie, e buffe; l’addetto ai lavori come l’allievo aspirante attore, avrà modo di osservare da vicino il processo creativo vissuto dalla compagnia. 

29 e 30 gennaio ore 21.00
31 gennaio ore 16.00

Intero 10 Euro
Ridotto 8 Euro

Domenica Biglietto ridotto per tutti i soci COOP

Via Roma, 368, 50012 Bagno A Ripoli FI
Ampio parcheggio gratuito

Trasporti pubblici:

23    –  

351 A – 

Il tuo invito a teatro ti aspetta!

Iscrivendoti alla newsletter riceverai il calendario della stagione teatrale
ABBRACCI
ed un invito valido per assistere ad uno dei nostri spettacoli in calendario con il 50% di sconto.

Banner Scuola Teatrale
Banner Contatti
Share this Post